Home Cultura Cultura Italia

BILANCIO POSITIVO PER FOODYLAND – LA CITTADELLA DEL CIBO

0
CONDIVIDI
lab. A tavola..
Lab a tavola

Prevenzione dell’obesità infantile e stile di vita sano da apprendere con regole facili e divertenti, grazie al progetto promosso dalla Fondazione Giulio Loreti Onlus. Prossimo appuntamento, Paciano (Pg).

PERUGIA. 14 GIU. Un insieme di profumi, colori e sapori ha accolto i tanti bambini che sabato e domenica scorsi si sono recati presso la splendida Villa Fabri di Trevi per partecipare all’evento Foodyland (trevi.foodyland.eu), la Cittadella del Cibo.
Qui, assieme alle loro famiglie, hanno potuto prendere parte a tanti laboratori divertenti in cui hanno appreso, per esempio, come si fa un orto con materiali di riciclo (lab. Ortobimbi), come funziona l’apparato digerente (lab. Mastico e Ginnastico), come si prepara una merenda gustosa e sana (lab. Impariamo a mangiare giocando), ma anche come funzionano la filiera del grano (dalla spiga al panino), dell’olio, del latte.
Il tutto “condito” da giochi come quelli di una volta, colori e profumi dal giardino di Villa Fabri e dalla presenza della simpatica mascotte Civilino.
Foodyland – La cittadella del cibo è parte di un progetto più ampio sulla sana alimentazione e sulla prevenzione dell’obesità infantile voluto dalla Fondazione Giulio Loreti Onlus, lanciato lo scorso anno con una serie di iniziative tra cui la realizzazione di un gioco multimediale realizzato da Corebook Multimedia & Editoria, nonché del sito www.foodyland.eu.

“La manifestazione ha centrato l’obiettivo – spiega Raffaella Bartesaghi, coordinatrice del progetto Foodyland per la Fondazione Giulio Loreti Onlus – in quanto abbiamo constatato ancora una volta quanto sia efficace un approccio ludico per trasmettere dei valori tanto importanti fin da piccoli (ma non solo!), valori che serviranno a vivere meglio e più a lungo”.

La tre giorni di Trevi si è aperta con una interessante conferenza dedicata stavolta a genitori e a educatori in genere, dal significativo titolo “Mantenere un corretto stile di vita per vivere da adulto una vita… con stile”, moderata dal Presidente della Fondazione Giulio Loreti Onlus, il Prof. Valerio Di Carlo, Professore Emerito dell’Università Vita-Salute S. Raffaele di Milano. Questi ha intessuto con i relatori presenti un dibattito al quale hanno preso parte anche alcuni presenti tra il pubblico, mettendo in luce come una sana alimentazione sia fondamentale per l’individuo fin dal grembo materno, quando è la madre a passare i nutrienti necessari alla formazione del bambino, che potrebbe già fin da allora acquisire una eventuale propensione al maggiore assorbimento di glicidi.

“Si mangia male e ci si muove poco – sostiene il Prof. Di Carlo – In Italia il 35 % dei bambini è in sovrappeso o obeso. In Umbria, l’obesità, sia quella infantile che dell’adulto, ha una prevalenza più elevata di quella nazionale, che a sua volta supera in percentuale tutti i paesi membri dell’Europa. Da qui la necessità di attuare rigorose misure preventive che riguardano sia l’alimentazione che il movimento attraverso l’attività sportiva. Agendo sullo stile di vita dei bambini si può prevenire l’obesità che da adulti spesso è complicata da gravi malattie come il diabete, l’infarto e l’ictus”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here